Una giornata a spasso per Ravenna

Il Club Family hotel Michelangelo di Milano Marittima si trova a soli 25 km da Ravenna, allora perchè non trascorrere una giornata a spasso tra le vie di questa antica e splendida capitale bizantina?

Una giornata nuvolosa o un desiderio di scoperta e di bellezza e si parte: una mezz’oretta in macchina o anche in treno e si raggiunge Ravenna. Le cose da vedere in questa città, patrimonio mondiale Unesco, sono davvero tante, primi fra tutti i bellissimi mosaici che caratterizzano le sue basiliche.

Proviamo a fare un itinerario alla scoperta delle bellezze di quella che è storicamente una delle città più importanti della Romagna e capitale di ben tre imperi: quello Romano d’Occidente, del Regno degli Ostrogoti e dell’Esarcato Bizantino. Decisamente un curriculum degno di nota!

La Basilica di San Vitale è uno dei monumenti più importanti dell’arte paleocristiana e visitarla è d’obbligo. Mosaici splendidi che raccontano la storia di un’epoca, il V secolo, di un popolo, del suo imperatore Giustiniano e sua moglie Teodora. Un racconto unico racchiuso tra le piccole tessere colorate dei mosaici che decorano tutta la Basilica, e che esplodono letteralmente sulla sua volta,  da leggere con il naso decisamente all’insù!

Uscendo dalla Basilica si incontra subito il Mausoleo di Galla Placida, luogo forse dall’architettura meno imponente, ma altrettanto ricco di ori, riflessi, bellezza, emozioni e antichi racconti.  Eretto per custodire i resti di una donna davvero unica, madre, sorella e figlia di ben tre Imperatori Romani, e che venne in realtà sepolta a Roma, questo mausoleo racchiude mosaici di una bellezza che lascia davvero senza fiato.

Mausoleo di Galla Placida
Mausoleo di Galla Placida

Decisamente discreta esternamente, tanto che prima di entrare non si immagina nemmeno di potersi trovare davanti a veri e propri tesori, nel cuore di Ravenna si trova la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo. Meno conosciuta dell’omonima basilica in Classe, fu eretta come basilica palatina e convertita all’ortodossia cattolica. Nonostante la perdita dei mosaici dell’abside, quelli presenti sulle pareti, in grado di riflettere luce all’infinito in un tripudio di riflessi dorati, portano chi la visita a sentirsi proiettati in un angolo di paradiso.

Se la stanchezza non si fa sentire, la giornata può senz’altro proseguire alla scoperta di altre opere d’arte sicuramente più conosciute: la Basilica di Sant’Apollinare in Classe, il Mausoleo di Teodorico e la Tomba di Dante.

Tomba di Dante
Tomba di Dante

La Basilica di Sant’Apollinare in Classe davvero non necessita presentazione. La sua bellezza e la magnificenza dei suoi mosaici hanno reso questa Basilica universalmente famosa, e merita senz’altro una visita.

Basilica di Sant’Apollinare in Classe
Basilica di Sant’Apollinare in Classe

Il Mausoleo di Teodorico, voluto dall’omonimo re ostrogoto, amante della civiltà greco-romana che questa costruzione ben rappresenta con la sua massiccia imponenza, si contraddistingue da altre costruzioni della stessa epoca, per i blocchi di Pietra d’istria con i quali fu costruito e per il particolare tetto monolitico a cupola. Più famosi sono senz’altro la vasca di porfido rosso che il mausoleo custodisce e le leggende che su di lei sono state narrate nel tempo.

Mausoleo di Teodorico
Mausoleo di Teodorico

La Tomba di Dante a Ravenna sorprende sempre qualcuno, visto tutto ciò che lega la sua città natale Firenze al sommo poeta. In effetti di tentativi di riportare i resti di Dante in terra d’Arno sono stati tanti, eppure qui morì in esilio e qui è custodito con grande cura dai Francescani da sempre, e a loro si deve la stessa esistenza ancora oggi di queste ossa così famose.

Visitare Ravenna è davvero emozionante, anche per affascinare i bambini con qualcosa di diverso, con luoghi e forme d’arte che raccontano la nostra storia, quella di Imperi e imperatori, di grandi uomini che hanno fatto la differenza nella nostra cultura e infine anche la storia del Cristianesimo.

Una giornata uggiosa può così trasformarsi in un’occasione davvero unica di conoscenza, arte, cultura e per vivere tante, tantissime emozioni da riportare a casa e ricordare per sempre. Allora perchè non coglierla?